XEBEC Spazzola™ Foro Incrociato FAQ

XEBEC Spazzola™ Foro Incrociato

Che velocità di rotazione è necessaria?

Si raccomanda una velocità di rotazione tra 8.000min-1 e 10.000min-1.
Poiché XEBEC Spazzola Foro Incrociato possiede alto potere di asportazione in punta, è necessario che la punta della spazzola resti in contatto con l’area di lavoro (la zona in cui sono presenti le bave). Lavorando il foro, è necessario che la spazzola ruoti così da espandersi per forza centrifuga.
Vedi la pagina di assistenza per i dettagli.

Che attrezzatura devo usare per far ruotare l'utensile?

Possono essere utilizzate macchine NC e macchine speciali, a condizione che possano garantire una velocità di rotazione tra 8.000min-1 e 1.200min-1.
Se la velocità di rotazione non è sufficiente, è possibile utilizzare un moltiplicatore di giri.

Bave di quali dimensioni possono essere rimosse?

Lo strumento è adatto alla rimozione di bave sottili con base di spessore entro 0,1mm (bave di questo spessore possono essere piegate spingendole con un'unghia).

Che tipo di materiali possono essere lavorati?

Materiali fino a HRC65 inclusi acciaio inossidabile, leghe di alluminio, acciaio in genere, rame e resine.

Fori di quale dimensioni possono essere lavorati?

È possibile lavorare su fori primari con diametro tra i 3,5mm e i 20mm.

È possibile usare lo strumento su fori di diametro inferiore ai 3,5mm?

Il diametro target è leggermente inferiore al valore di sicurezza, perché la punta dell'utensile tende ad espandersi.
Di solito consigliamo di inserire lo strumento nel pezzo da lavorare da fermo, tuttavia, una rotazione attorno ai 300min-1 manterrebbe la spazzola in conformazione compatta e potrebbe risultare possibile inserirla in fori di diametro inferiore a quello di riferimento.
Inoltre, se il bordo del foro è smussato, potrebbe risultare più semplice inserire la spazzola, in questo modo potrebbe essere possibile inserirla in fori di diametro inferiore a quello di riferimento.

Che rugosità superficiale si ottiene in seguito alla lavorazione?

La finitura si attesta attorno a Ra-0,1μm.

Il diametro del foro primario subisce delle variazioni in seguito alla lavorazione?

Esiste la possibilità che subisca un’abrasione di qualche μm, tuttavia questo dipende dal materiale e dalle condizioni di lavorazione.

Potrebbero presentarsi problemi in lavorazioni a umido (a olio)?

Lo strumento può essere utilizzato per lavorazioni a secco e a umido (sia con olio che con prodotti solubili in acqua), è quindi possibile utilizzare del refrigerante.
La lavorazione ad umido inoltre comporta una finitura migliore e una durata prolungata della vita utensile.

La spazzola si deformerà con l'uso?

A differenza delle setole in nylon o in metallo, XEBEC Spazzola Foro Incrociato non subisce deformazione in seguito alla lavorazione (la punta non si allarga come uno spazzolino), garantendo la stabilità di processo.
Vedere la pagina di assistenza per i dettagli.

Che movimento bisogna imprimere allo strumento relativamente ai fori incrociati ?

È necessario compensare la posizione della spazzola quando diventa più corta, l'utensile viene solitamente utilizzato spostandolo con movimenti di 1mm su e giù contro il foro incrociato da sbavare.

Qual è la vita utensile (quanti pezzi possono venire lavorati)?

In base ai risultati dei test condotti da XEBEC, possono essere lavorati all’incirca 4.500 fori. Più di sette volte il numero di fori lavorabili con spazzole in nylon diamantato.

Com’è possibile determinare la fine della vita utile dell'utensile?

Consigliamo di sostituire l'utensile quanto si attesta un accorciamento di 10mm.
In seguito ad un accorciamento di 10mm, risulta necessario aumentare la velocità di rotazione per espandere la spazzola a sufficienza perché possa sbavare il pezzo.

Come posso attuare la gestione della vita utensile?

Regolandosi con il numero pezzi lavorati. In generale, gli utenti eseguono delle prove registrando il numero di pezzi lavorati dopo i quali non vengono più rimosse le bave e impostano la durata dello strumento ad un valore che va dall’80% al 90% di quel numero.

Ho utilizzato l'utensile su fori di diametro compatibile a quelli indicati ma la spazzola si è rotta. Come mai?

I seguenti casi possono portare al danneggiamento dell'utensile.

Foro con forma a T
Se il diametro del foro secondario è pari o maggiore di quello del foro in cui viene eseguita la lavorazione (foro primario). (Per esempio, se il foro primario è φ10 mm e il foro secondario è φ10 mm o maggiore.)

Foro incrociato
Se il diametro del foro secondario è superiore al 70% del diametro del foro primario (Per esempio, se il foro primario, in cui viene inserito l'utensile, è φ10 mm e il foro secondario è φ7 mm o maggiore.)

Eseguire una prova iniziale controllando il comportamento della punta della spazzola e verificare che non subisca danni o rotture prima dell’utilizzo.
Vedere la pagina Guida all’Uso. page.

Come posso pulire la spazzola?

Rimuovere la polvere o il refrigerante utilizzando aria compressa, ecc.

È possibile riaffilare (allineare) o reintegrare la spazzola?

È possibile riaffilare la spazzola formandola con una mola diamantata elettrodepositata.
Non offriamo servizi di riaffilatura o reintegro.
Per ulteriori informazioni, fare riferimento alla pagina Manutenzione.

Potete produrre una spazzola di diametro inferiore o uguale a Φ1.5mm?

No, non è possibile. Il numero di setole di CH-A12-1.5M (diametro della spazzola Φ1.5mm) è di circa 7, utensili con un numero inferiore di setole non risultano efficaci dato il ridotto potere di asportazione.

Siete in grado di produrre esecuzioni speciali?

Sì, possiamo fornire spazzole standard con setole più lunghe e spazzole con punte modificate. Invitiamo a contattarci per ulteriori informazioni.

page top